Il servizio postale celebra il suo pioniere

Il servizio postale europeo deve la sua nascita ad un illustre nobile della famiglia Cornello: Francesco I de Tassis. Nato a Camerata Cornello nel 1459, Francesco Tasso fu nominato dall’Imperatore Massimiliano I maestro di Posta chiedendogli di ristrutturare il servizio postale in Borgogna e Paesi Bassi.

Il francobollo, emesso l’11 Novembre scorso a 500 anni dalla sua scomparsa, raffigura un ritratto di Francesco Tasso con la mano protesa a consegnare una lettera ispirato da un antico arazzo dal titolo “La leggenda di Notre Dame du Sablon” esposto al Musée de la Ville de Bruxelles. Alle sue spalle si vede una rielaborazione di una carta geografica d’epoca in cui è evidenziato Cornello, paese natale dello stesso Francesco Tasso.

Dal valore facciale di €0,95, la serie è stampata in 600 mila esemplari e confezionata in fogli da 45 pezzi ciascuno. A commento dell’emissione viene realizzato il bollettino illustrativo con articolo a firma di Tarcisio Bottani, Responsabile dei servizi culturali del Museo dei Tasso e della Storia postale di Camerata Cornello (Bergamo).

Da quel momento in poi tutti i grandi imperatori si avvalsero del nuovo sistema postale, utilizzata sia per la corrispondenza ufficiale ma man mano estesa anche a quella privata.

Per tutti coloro che fossero interessati ad approfondire la storia postale europea o volessero organizzare una visita nel paese natale di Francesco Tasso, vi rimandiamo al sito ufficiale del Museo dei Tasso e della storia postale.

Francobollo-Francesco-Tasso

Il servizio postale celebra il suo pioniere ultima modifica: 2017-11-13T11:49:58+00:00 da Alessandro

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *