Gli ultimi francobolli emessi dal Vaticano

Il 4 Maggio scorso cinque nuove serie filateliche sono state emesse dalla Città del Vaticano.

Il primo francobollo ricorda il cardinale Domenico Bartolucci a cento anni dalla sua nascita. Maestro perpetuo della Cappella Musicale Pontificia Sistina e accademico di Santa Cecilia, il cardinale Bartolucci è considerato tra i più autorevoli interpreti di Giovanni Pierluigi da Palestrina. E’ stato inoltre direttore del coro della RAI e in diversi complessi sinfonico-corali italiani. La vignetta del francobollo lo ritrae in primo piano durante la direzione di un concerto. Con una tiratura di 150 mila esemplari, il francobollo ha un valore facciale di € 0,95 e raccolto in fogli da 10 pezzi ciascuno.

Cardinale-Domenico-Bartolucci

Nel 1917 apparve per la prima volta dinanzi ai tre pastorelli la Madonna di Fatima. A cento anni dall’apparizione, l’Ufficio Filatelico e Numismatico del Vaticano ne celebra l’evento con l’emissione di un francobollo da €2,55. La vignetta mostra una scena bucolica dove i tre pastorelli di Fatima, Lucia dos Santos di 10 anni e suoi cuginetti Francesco e Giacinta Marto di 9 e 7 anni, contemplano l’apparizione della Beata Vergine a mani congiunte in segno di preghiera.

Come nel racconto della giovane Lucia, nel francobollo realizzato da Stefano Morri la Vergine appare dal diradarsi di una nube, vestita di bianco e di luce e con un velo bordato d’oro che le copre il capo e le spalle. Come per il valore precedente, la tiratura massima prevista per questa emissione è pari a 150 mila francobolli raccolti in fogli da 10 esemplari ciascuno.

Apparizione-Madonna-di-Fatima

Il 16 aprile 2017 Joseph Ratzinger ha compiuto 90 anni. Papa Emerito della Chiesa Cattolica, l’11 febbraio 2013 annunciava al mondo la sua rinuncia al Ministero di Vescovo di Roma. Oggi vive all’interno del Vaticano nel monastero Mater Ecclesiae, trascorrendo le sue giornate nella preghiera e nel ritiro. Un foglietto filatelico raccoglie 4 esemplari del francobollo emesso per l’occasione, che ritrae Joseph Ratzinger raccolto in preghiera con un rosario in mano. Il foglietto mostra invece un abbraccio tra Papa Francesco e il Papa Emerito. La tiratura prevista per questa emissione è pari a 300 mila dentellati, per un totale di 75 mila foglietti.

Papa-Emerito

Tema comune PostEurop di quest’anno è il castello. E, come già fatto da Italia e San Marino, anche il Vaticano vi contribuisce portando negli uffici filatelici due francobolli. I due soggetti scelti dalle Poste Vaticane sono il palazzo Pontificio di Castel Gandolfo e il palazzo del Belvedere. Il primo esemplare, dal valore facciale di €0,95, raffigura la facciata del palazzo di Castel Gandolfo su cui svetta l’osservatorio astronomico, la Specola Vaticana; il secondo francobollo, dal valore facciale di €1,00, mostra invece il palazzo del Belvedere, oggi parte dei Musei Vaticani. L’emissione, stampata in 150 mila serie complete, è raccolta in fogli da 10 esemplari ciascuno.

I-castelli-PostEurop-Vaticano

Cade quest’anno il 1950° anniversario dal martirio di Pietro e Paolo. Il primo crocifisso a testa in giù, il secondo decapitato, come ricordato da Papa Francesco su di loro “si fonda la Chiesa di Roma, che da sempre li venera come patroni. Essi, annunciatori e testimoni del Vangelo tra la gente, suggellarono col martirio la loro missione di fede e di carità”.

Il primo francobollo da €0,95 è dedicato a San Pietro che lo raffigura in un ritratto incorniciato in basso da due chiavi parallele: una rivolta verso il basso e reca lo stemma della Santa Sede, l’altra rivolta verso l’alto con una croce capovolta che allude al martirio del Santo. Il gallo posto sulla prima chiave evoca il triplice rinnegamento di Cristo da parte di Pietro e assurge a simbolo della fragilità umana dell’Apostolo e della misericordia di Dio. Il secondo francobollo, dal valore facciale di €1,00, raffigura il profilo di San Paolo arricchito dalla presenza di un libro e di una spada. Il libro sta a simboleggiare le sue numerose lettere ai cristiani da cui gli deriva il titolo di “Dottore delle genti”, la spada invece riporta alla sua figura di persecutore dei cristiani prima della conversione nonché al martirio.

Stampati con una tiratura massima di 150 mila serie complete, i francobollo sono confezionati in fogli da 10 esemplari ciascuno.

San-Pietro-e-Paolo

Gli ultimi francobolli emessi dal Vaticano ultima modifica: 2017-08-04T12:13:48+00:00 da Alessandro

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *